Le Magazine Accor Hotels
Foodie Madness

L'incredibile Chile ancho relleno

Scopri la ricetta che rappresenta il Messico

I viaggi e la cucina sono le mie passioni da sempre, ed è per questo che ho aperto michelleonbell.com, con l'idea di condividere le mie esperienze e i miei ristoranti preferiti a Città del Messico e all'estero.

Michelle Meyer

Ho scelto questa ricetta perché trovo che sia un piatto originale, che contiene gli ingredienti tradizionali del Messico, come il poblano e il mais. E poi è squisita e facile da preparare a casa. 

Ingredienti

Per 10 persone
Per i peperoncini
 • 5 petti di pollo spellati e disossati, tagliati a metà (se sono molto grandi, tagliateli per il lungo in modo che possano entrare nel peperoncino)                            
 • 10 peperoncini poblano privati dei semi e dei filamenti, a cui avrete praticato un taglio nel senso della lunghezza dal picciolo all'estremità, senza romperli né rimuovere il picciolo.
 • 4 cucchiai di olio d'oliva
Per la salsa
 • Mezza tazza di olio d'oliva
 • Mezza tazza di aceto di dragoncello
 • 1 testa d'aglio pelata
 • 2 cucchiai di brodo granulare 


Preparazione

Macinate tutti gli ingredienti insieme per preparare la salsa. 
1. Scaldate 4 cucchiai di olio d'oliva (senza farlo bollire) e aggiungete i peperoncini lavati.
2. Con delle pinze, girate i peperoncini e poi rimuoveteli immediatamente.
3. Asciugateli bene.
4. Farcite ogni peperoncino con mezzo petto di pollo.
5. Disponeteli in una pirofila. Mettete dentro ogni peperoncino un po' di salsa e versate la salsa rimasta sopra tutti i peperoncini.
6. Preriscaldate il forno a 250° C.
7. Coprite la pirofila con la carta stagnola e cuocete in forno a 200° C per 30-45 minuti. 
8. Quando i peperoncini iniziano a bollire, aggiungete una tazza di acqua calda, mescolate la salsa, distribuitela sui peperoncini e rimettete la stagnola. Lasciate in forno per altri 15 minuti.
9. Servite con riso e mais su un letto di foglie di mais. Versate sui peperoncini la salsa rimasta, mescolando bene per unire i sapori.

Gastronomia locale

La cucina messicana è estremamente varia a livello regionale. Nello Yucatán risente di influenze orientali, e in piatti come la cochinita pibil (a base di maiale arrosto) abbonda l'annatto. A Puebla e Oaxaca si usa molto la salsa mole, fatta di vari ingredienti e spezie. La cucina del nord è diversa: lì non si coltiva il mais, quindi si preparano grandi tortillas con farina di grano e carne secca. A Veracruz, Tabasco e Campeche i piatti sono a base di pesce e frutti di mare. Dato che il mais è originario del Messico, è usato in un'enorme varietà di ricette, come i tacos, le quesadillas, le flautas (tacos arrotolati) e le tostadas (tortillas tostate con varie guarnizioni). Abbiamo anche oltre 50 tipi di peperoncini piccanti, che usiamo per preparare diversi piatti. Inoltre è importante ricordare che il Messico ha dato al mondo, fra le altre cose, i pomodori, il cioccolato (cacao) e il mais.

Ti è piaciuto? Condividilo!

Vuoi saperne di più?

Continua l'avventura

Hotel Novotel Mexico City Santa Fe Ristorante 365

Casuale

Più idee di viaggio