Le Magazine Accor Hotels
Già deciso cosa fare a Capodanno?

Capodanno a Firenze: cosa fare e cosa mangiare

La culla del rinascimento meta ideale per iniziare in grande stile il nuovo anno

Avete già in mente il da farsi per Capodanno? No, non è troppo presto per iniziare a pensarci, come si sa il tempo vola, ed è un attimo, che passato Halloween, ci ritroviamo già con una bottiglia di spumante in mano, pronti al consueto countdown per accogliere il nuovo anno.

robysushi per accorhotels

Roberta Castrichella - robysushi.com

Food blogger con un’innata passione per il cibo. Per me cucinare è sperimentare, e la voglia di sperimentare ciò che è nuovo e insolito mi rende anche un’appassionata viaggiatrice ed un’amante della moda. Ho sempre bisogno di cambiare, di essere in movimento e di essere circondata dalla novità.

capodanno a firenze lungarno
Passeggiata sul Lungarno

Capodanno a Firenze: tra classico, insolito e gustoso!

Se ancora non avete programmi, io ho un suggerimento da darvi: un viaggio in una delle più belle città italiane, Firenze. Smagliante, affascinante, maestosa e meravigliosamente unica, la città, culla del rinascimento per eccellenza, è la meta ideale per iniziare in grande stile il nuovo anno. Il Capodanno diventa così un’ottima occasione per un breve viaggio alla scoperta della cultura locale. Ecco un itinerario per scoprire i luoghi chiave, ma anche alcuni luoghi insoliti e originali di Firenze in pochi giorni. 

capodanno a firenze palazzo vecchio
Cortile di Palazzo Vecchio

Cosa vedere a Firenze in 3 giorni

Inutile dirlo, ma Firenze è tutta straordinariamente bella. Basta anche soltanto passeggiare per le vie del suo centro storico per innamorarsene a prima vista. Una semplice passeggiata però non basta, perché Firenze è un museo a cielo aperto, quindi c’è bisogno di entrare, vedere e scoprire. È impossibile non visitare le sue ricchezze storiche ed artistiche. Vale assolutamente la pena concludere il vecchio anno con una visita ai suoi celebri luoghi d’interesse: La Galleria degli Uffizzi, Palazzo Vecchio, Piazza del Duomo con la bellissima Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto (dove secondo me è d’obbligo salire per godere di una vista unica sui tetti di Firenze) e il Battistero di San Giovanni; la Chiesa di Santa Maria Novella e la Basilica di Santa Croce.

capodanno a firenze caffè del verone
Vista su Firenze dal Caffè del Verone

I posti insoliti da vedere a Firenze

Oltre alle indiscutibili bellezze fiorentine più conosciute che vi ho elencato poco fa, Firenze nasconde altre ‘chicche’ imperdibili, in cui secondo me vale la pena vagabondare nell’atmosfera tipica dei primi giorni dell’anno nuovo, in cui si assapora quella sensazione di nuovo inizio,  e che ci tengo ad indicarvi per rendere i il vostro Capodanno indimenticabile e leggermente fuori dagli schemi. 
Prima tappa: Museo degli Innocenti (chiuso solo il 1 gennaio). Aperto al pubblico nel giugno del 2016, questo Museo racconta di sei secoli di impegno nella tutela e promozione dei diritti dei minori, riuscendo ad unire arte, architettura e storia dell’infanzia. Dopo aver terminato la visita concedetevi una pausa nel bar panoramico del Museo – il Caffè del Verone- che vi regalerà un’insolita quanto spettacolare vista su Firenze.

capodanno a firenze piazza santo spirito
La tranquillità di Piazza Santo Spirito

Oltrarno e Borgo Santo Spirito

Seconda tappa: Dirigetevi ‘oltrarno’, e perdetevi per le vie del Rione San Niccolò, godendovi quell’atmosfera pittoresca che solo Firenze sa regalare. Nel pieno della tranquillità della vostra passeggiata dirigetevi verso porta San Miniato, oltrepassatela, e percorrete la strada dritta davanti a voi, che vi condurrà al bellissimo Giardino delle Rose, visitatelo (controllate gli orari di chiusura, che variano in base alla stagione), e godetevi l’affaccio spettacolare su Firenze. Dopo esservi inebriati delle essenze delle rose, continuate il vostro percorso per raggiungete prima il panoramicissimo Piazzale Michelangelo, dove una foto è d’obbligo, e poi, camminando ancora un po’, raggiungete la suggestiva Abbazia di San Miniato al Monte per godere della visita ad uno dei più begli esempi di romanico fiorentino. Qui, vi troverete in uno dei punti più alti della città.
Terza tappa: Borgo Santo Spirito. Lo ammetto io ho un debole per questo posto, e secondo me è una delle zone più affascinanti di Firenze. Se venite in città non potete non visitarlo. È superlativo di giorno, e divertente di sera. La sua piazza, Piazza Santo Spirito per l’appunto, è il posto dove concedersi un dopo cena spensierato. Qui potrete inebriarvi di bellezza entrando nella Basilica di Santo Spirito del Brunelleschi (verificate gli orari di apertura prima di andare a visitarla) - che ahimè non la vide completata, poiché morì dopo due anni dalla messa in opera della chiesa, che venne completata dai suoi allievi 38 anni più tardi - o semplicemente fermandovi ad ammirare questa piazza, che a me personalmente infonde un senso di pace e serenità. Annesso alla chiesa di Santo Spirito, nell’antico refettorio del convento agostiniano, si ‘nasconde’ il Cenacolo di Santo Spirito, opera di Andrea Orcagna. Imperdibile. Ammirando la piazza invece, al centro, noterete una fontana ottagonale in pietra serena, mentre dal lato opposto della basilica, si erge la statua a Cosimo Ridolfi, fondatore dell’Accademia dei georgofili.  Anche a Borgo Santo Spirito, perdersi tra gli stretti vicoli che si dislocano dalla piazza è consigliatissimo. Facendo attenzione, mentre passeggiate per le vie del quartiere, potete scorgere vecchie botteghe artigiane di pittori, scultori e altri artisti, che a mio avviso sprigionano un fascino magnetico.  Sarà che io adoro le botteghe vecchio stile…

Dove mangiare in centro a Firenze: bistrò, mercati e streetfood

Mangiare in Toscana è una vera gioia, si sa, e non sta certo a me enfatizzare questa sua peculiarità, visto che questa regione, sa farsi apprezzare benissimo da sola grazie ai meravigliosi prodotti che offre, e grazie alle superbe ricette regionali che sa farci amare. Una cosa però, posso e voglio farla, ovvero darvi consigli sui posti imperdibili da provare durante il vostro soggiorno fiorentino. Iniziamo dalla pausa caffè. Concedetevi il lusso di gustare un caffè selezionato: la Ditta Artigianale è il posto che fa per voi, e potrete trovarla durante i vostri itinerari in pieno centro storico in Via de’Neri, e oltrarno in via dello Sprone. Per la pausa pranzo il mio consiglio è invece di provare la nuovissima Foody Farm, che porta in tavola i prodotti della campagna toscana, declinandoli sotto forma di street food. Da provare anche, Zeb, a Borgo San Niccolò, un piccolo localino bistrò che propone una cucina tradizionale lievemente rivisitata e cucinata con estrema cura. La Ménagère Firenze invece, vi accoglierà in un bellissimo locale che combina design e uno stile unico, aperto tutti i giorni da mattina a sera, per offrire un servizio perfetto a pranzo e a cena. Non può mancare poi una visita al curatissimo Mercato Centrale di Firenze, dove avrete l’imbarazzo della scelta su cosa assaggiare. Vi consiglio assolutamente una visita al piano inferiore, dove ancora è fervente l’attività del vecchio mercato e se amate i sapori tradizionali, sempre al piano inferiore, assaggiate il panino con il lampredotto Da Nerbone. La cena invece è da Essenziale, che con i suoi piatti che giocano in una alternanza di sapori stupefacenti vuole definire la sua idea di cucina ‘essenziale’ nel panorama toscano ed italiano.

Dove alloggiare per Capodanno a Firenze

Per il tuo Capodanno a Firenze scegli la sicurezza degli hotel del Gruppo AccorHotels. Potrai scegliere il tuo albergo comodo al centro della città se viaggi in treno, o alberghi in zona Firenze Nord se Firenze è solo una tappa del tuo tour della Toscana o se desideri un hotel vicino all’aeroporto. Potrai assaggiare l’ospitalità del Gruppo AccorHotels anche nei ristoranti degli hotel, come il Novotel Cafè, un ambiente accogliente con vista piscina, e l’ibis Kitchen, dove troverai una cucina innovativa: un’ampia scelta di piatti che possono essere trasformati in menu personalizzati.
Io i mei consigli ve li ho dati, adesso non vi rimane che preparare le valigie….

Ti è piaciuto? Condividilo!

Vuoi saperne di più?

Continua l'avventura

le nostre guide di viaggio tutti i nostri hotel a firenze

Casuale

Più idee di viaggio